giovedì 12 aprile 2012

Spaghetti cozze, datterini e fiori di cappero


Che ne dite di un piatto sfizioso? Un bello spaghettino con le cozze? Magari accompagnato con qualche foglia di menta, dei fiori di cappero per renderlo un po’ diverso dal solito.

Questo piatto è stata la mia cena di un sabato sera, una delizia che conto di rifare al più presto, ma bando alle ciance, è ora che vi racconti questa ricetta.


Ingredienti


Per due persone:

* 200 gr di spaghetti lunghi Garofalo

* 1 kg di cozze

* Circa 20 pomodori datterino

* Una manciata di fiori di cappero

* Due spicchietti di aglio

* Due rametti di menta

* Olio extravergine di oliva






La preparazione

Poche operazioni e tanto gusto… mettiamoci il nostro grembiule da cucina e via, al lavoro.

In una pentola alta, facciamo rosolare uno spicchio di aglio con dell’olio extravergine di oliva, quindi mettiamo le cozze in modo da farle aprire e iniziare a cuocere.

Mentre le cozze cuociono tagliamo a metà i pomodori datterino.

Quando le cozze saranno aperte, estraiamole dal loro guscio filtriamo e mettiamo da parte l’acqua di cottura che si sarà formata.

Mettiamo l’acqua sul fuoco e iniziamo a preparare il sugo di cozze.

Facciamo rosolare un piccolo spicchio di aglio con olio extravergine di oliva, quindi inseriamo i pomodorini, quando questi iniziano a sciogliersi inseriamo le cozze, i frutti di cappero e un poco dell’acqua di cottura delle cozze, precedentemente filtrata.

Lasciamo cuocere.

Quando la pasta sarà cotta, facciamola saltare in padella con il sugo di cozze aggiungendo un paio di foglie di menta.

Prepariamo i piatti aggiungendo un piccolo rametto di menta.

Ed ora godetevi il vostro bel piatto …



4 commenti:

  1. Bello e Buono,
    lascia anche qualche cozza con il guscio per
    guarnire il piatto.
    E' solo un tocco in più.
    E poi io le cozze nella padella le rimettere solo assieme agli spaghetti per non cuocerle troppo.

    RispondiElimina
  2. Ciao Nadia,
    grazie per il suggerimento,
    in effetti le cozze non cuociono troppo perchè il tempo di cottura di questo sughetto è molto breve, si cuoce mentre va la pasta, il mio trucchetto è far aprire solo le cozze prima e completare la la cottura con i pomodorini ...

    RispondiElimina
  3. enricoeadriana13 aprile 2012 19:09

    Una fata con una bacchetta MAGICA!
    ... che ha ottima dimestichezza con l'arte fotografica.

    Ricetta copiata e... foto "registrate" ;-)

    RispondiElimina
  4. Ottima! Io la farei con cozze aperte a crudo. Una curiosità: cosa sono i fiori di cappero?

    RispondiElimina